Menu
SardegnaArticoliEventi e Tempo liberoCampionati Italiani di Fotografia Subacquea 2016 a Villasimius

Campionati Italiani di Fotografia Subacquea 2016 a Villasimius

Campionati fotografia subacquea 2016 villasimius

Villasimius e l’Area Marina Protetta di Capo Carbonara faranno da incantevole sfondo - dal 17 al 25 settembre 2016 - all'edizione 2016 dei "Campionati Italiani di Fotografia Subacquea" della "Federazione Italiana Pesca Sportiva e Attività Subacquee". La fotografia subacquea viene considerata da più parti la disciplina regina degli audiovisivi grazie soprattutto alla sua diffusione in ambito mondiale e alla varietà dei temi fotografici. Una disciplina nella quale l' Italia vanta una tradizione altissimo livello, essendo riuscita a cogliere numerosi titoli mondiali CMAS e vittorie in concorsi internazionali.

L' evento di Villasimius, organizzato dalla società sportiva Sub Sinnai in collaborazione con l’Area Marina Protetta Capo Carbonara, è la mani la manifestazione più importante nel panorama sportivo federale. In palio ci sono 3 titoli di campione italiano, mentre i partecipanti saranno ben 150 (tra fotografi, modelle e assistenti), per una stima di 8 mila foto scattate nei giorni dei campionati. Proprio le spettacolari immagini dei fondali di Villasimius saranno trasmesse e pubblicate su riviste e giornali a tema e non solo, facilitando la promozione del territorio sia tra gli amanti di questa disciplina che tra il grande pubblico.

Categorie dei campionati italiani di fotografia subacquea:

I concorrenti, selezionati dalle gare in programma durante tutto l’anno in Italia, si contenderanno i titoli di Campione Italiano delle categorie Fotocamere reflex, Fotocamere compatte e nel Campionato per Società:

Non solo gare:

A corredo della manifestazione sportiva sono in programma una serie di eventi, incontri con proiezioni su temi di interesse biologico e artistico come mostre di fotografia, presentazioni di libri, corsi di fotografia subacquea per ragazzi e via dicendo, al fine di far conoscere e condividere questo grande patrimonio comune che è il Mare.

Go to top