Nuova edizione del Festival archeologico “L’Isola dei Giganti 2023”, dal 27 giugno al 2 luglio, con il prefestival a Paulilatino e le seguenti serate a Cabras, tra i giardini del museo civico Giovanni Marongiu e la piazza centrale di San Giovanni di Sinis.

festival internazionale isoladeigiganti 

Festival internazionale di Archeologia L’Isola dei Giganti 2023

Seconda edizione del Festival archeologico “L’Isola dei Giganti 2023”, dal 27 giugno al 2 luglio, con il prefestival a Paulilatino e le seguenti serate a Cabras, tra i giardini del museo civico Giovanni Marongiu e la piazza centrale di San Giovanni di Sinis.

Più di 30 protagonisti, un ciclo di concerti, un programma di visite guidate e una Summer School compongono il vasto programma della prima delle tre rassegne estive. Tanti gli ospiti di prestigio, tra filosofi, scienziati, artisti e sportivi, tra cui spiccano i nomi di Peppe Servillo, Piergiorgio Odifreddi, Cristoforo Gorno, Linda Raimondo, Alessandro Giuli, Sabrina Giannini.

martedì 27 giugno – Paulilatino, area archeologica di Santa Cristina

ore 20:00            La luna nel pozzo: racconti e dialoghi di Archeologia, Filosofia e Teologia

Interventi del matematico Piergiorgio Odifreddi, del filosofo Silvano Tagliagambe, dello scrittore Pietrangelo Buttafuoco, del direttore del Menhir Museum di Laconi Giorgio Murru.

Conduce di Linda Raimondo, promessa della Fisica.

In apertura, i saluti istituzionali di Anthony Muroni, presidente della Fondazione Mont’e Prama, Monica Stochino, Soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio dell’Area Metropolitana di Cagliari e Province Oristano e Sud Sardegna, Domenico Gallus, sindaco del Comune di Paulilatino, Andrea Abis, sindaco di Cabras.

ore 22:00            Metamorfosi

Concerto di Paolo Angeli (chitarra preparata e voce) e Marco Mezquida (pianoforte)

mercoledì 28 giugno – Cabras, giardino del Museo Civico

ore 20:30            Tharros, 3000 anni di storie, racconti, miti e leggende

Performance con Peppe Servillo e Lia Careddu che accompagneranno il pubblico attraverso le letture di brani, in italiano e sardo, di autori che hanno studiato, operato e vissuto a Tharros. Sullo sfondo immagini d’epoca dagli archivi della Soprintendenza e quelle di oggi: l’archeologo Giorgio Murru dialoga con Raimondo Zucca, archeologo ed epigrafista ma soprattutto memoria storica del Sinis e dell’oristanese.

ore 22:00            Serenades

Concerto di Franca Masu (voce) e Fausto Becalossi (bandoneon)

giovedì 29 giugno – Cabras, giardino del Museo Civico

ore 19:30            Passato e presente: il racconto della Storia e le regole della cronaca

Un excursus sul mondo del giornalismo con la partecipazione di Cristoforo Gorno, giornalista Rai e divulgatore di storia a tutto tondo, autore di trasmissioni che ormai sono e fanno storia, Alessandro Giuli, presidente del MAXXI, Museo nazionale delle arti del XXI secolo con sede a Roma, un’avanguardia della cultura italiana e Beatrice Borghi, cofondatrice del Centro Internazionale della Didattica della Storia dell’Università di Bologna, esempio fulgido di straordinario coinvolgimento di giovani attraverso il “Festival della Storia”.

ore 22:00            Intrinadas e altre storie

Concerto di Marino De Rosas (chitarra), Denise Fatma Gueye (voce), Roberto Pitzoi (batteria e percussioni), Antonello Musso (contrabbasso e basso elettrico)

venerdì 30 giugno – Cabras, giardino del Museo Civico

ore 19:30            I giganti nello sport. Un anno insieme al Cagliari Calcio e alla Dinamo Sassari

Spazio anche al mondo del calcio e del basket con i Giganti di Mont’e Prama testimonial della cultura e della civiltà dei sardi durante le trasferte che le due società hanno effettuato nelle principali piazze nazionali e, nel caso della Dinamo, internazionali.

ore 22:00            Diavoli storti

Concerto di Marcello Murru (voce), Alessandro Gwiss (pianoforte), Riccardo Manzi (chitarra)

sabato 1 luglio – Cabras, San Giovanni di Sinis

ore 20:30            Un parco archeologico e ambientale per il Sinis. Quale modello?

Un momento di confronto sulla valorizzazione dei territori, tra tutela del patrimonio e sostenibilità, con Silvia Guideri dei Parchi della Val di Cornia di Livorno, Tommaso Navarra presidente del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, Antonio Barone direttore della Rotta dei Fenici e altri.

Conduce la serata Sabrina Giannini giornalista, autrice, conduttrice televisiva.

ore 22:00            The Face of God

Concerto di Ernst Reijseger (violoncello), Cuncordu e Tenore de Orosei (coro polifonico sardo)

ore 23:00            Spira

Concerto di Daniela Pes (voce e elettronica) e Maru Maria Barucco (voce e elettronica)

domenica 2 luglio – Cabras, San Giovanni di Sinis

ore 20:30            Tavola rotonda con i direttori dei principali musei europei

Partecipano Nikoletta Saraga, Direttore generale ad interim delle Mostre e dei Musei del Ministero Ellenico della Cultura; Jusèp Boya Busquet, Direttore del Museu d’Arqueologia de Catalunya; Stéphane Verger, Direttore Museo Nazionale Romano; Paolo Giulierini, Direttore Museo Archeologico Nazionale di Napoli; Miljenko Jurković, Presidente della Facoltà di Lettere dell’Università di Zagabria e Direttore del Centro internazionale di Ricerca per la tarda antichità e il medioevo.

ore 22:00            Viento Y Tiempo

Concerto di Gonzalo Rubalcaba (pianoforte) e Aimée Nuviola (voce).

Per scoprire il programma completo, fare click qui:

diretta Festival Internazionale Archeologia

iscrizione canale whatsapp paradisola

Paradisola è anche su WhatsApp con il suo canale dedicato: trovi tutti gli eventi da non perdere, le ultime notizie e tante proposte vacanze dedicate alla Sardegna!