Dal 1978 a Santa Giusta nel mese di agosto si ripete la tradizione con la “Regata de is fassonis”, una manifestazione popolare che si svolge nelle sponde della laguna, la quale oltre ad arricchire di elementi storici e culturali l’ambiente lagunare, assume un alto valore di qualità ed esalta le doti di abilità e di antagonismo dei regatanti.

regata is fassois
Foto Pagina Facebook Regata de Is Fassonis

Regata de Is Fassonis a Santa Giusta domenica 27 agosto 2023

Il 25, 26 e 27 agosto 2023 si svolgerà a Santa Giusta la  41°edizione della Regata de Is Fassonis che è stata organizzata dal Comune di Santa Giusta con la collaborazione dell'Associazione Turistica PRO LOCO Santa Giusta  e avrà il seguente programma:

Venerdì 25 agosto:

- ore 18.00 Apertura stand Festa della birra Warsteiner

- ore 20.00 Memorial "Kicco e Max" - discoteca in piazza - Dj set a rotazione e karaoke

Sabato 26 agosto:

- ore 18.00 Apertura stand Festa della birra Warsteiner

- ore 20 00 Degustazione pesce arrosto

- ore 20 00 spettacolo musicale "Sopra la follia" Canzoni di Vasco Rossi

Domenica 27 agosto:

- ore 9.30 Sfilata regatanti, con partenza dalla piazza del Comune, accompagnati dal gruppo folk Mindizzu di Santa Giusta con l'organetto di Filippo Cominu

- ore 9.30  Apertura stand Festa della birra Warsteiner

- ore 10.30 Inizio Regate

- ore 13.00 Pausa pranzo con possibilità di degustazioni anguille e muggini arrosto

- ore 20.00 Sagra del pesce arrosto

- ore 22.00 Spettacolo musicale "Feminas" con Cristina Fois e il suo gruppo



Cosa sono Is Fassonis?

Is Fassois è il nome sardo delle primitive imbarcazioni utilizzate come strumento di lavoro dalle popolazioni nuragiche, fenicie e romane.

Costruito con fieno palustre, thifa o “fenu”, un’erba che è oggi oggetto di tutela da parte della Regione che ne ha delimitato e protetto le zone dove essa si sviluppa, abilmente intrecciato in modo da rendere appuntita la prua e tronca la poppa. E' lungo 4 m. circa, largo 0,90 m., con uno spessore del fondo di 30 di 30 cm. e le sponde alte 25 cm.

Tale imbarcazione ha subito nel corso del tempo una continua evoluzione fino ad arrivare alla conformazione degli attuali “fassonis” più snelli ed agili costruiti con l’estremità piegata verso l’alto.

Originariamente i pescatori disponevano di una lunga asta (“su cantoni”) che poggiavano sul fondo dello stagno per imprimere all’imbarcazione la spinta necessaria a scivolare nell’acqua e che ha anche la funzione di timone.

L’antica presenza di quest’imbarcazione è documentata da un’immagine tracciata sulle pareti dell’ipogeo del Santuario di S. Salvatore a S. Giovanni di Sinis (IV sec. d.C.). Imbarcazioni similari sono presenti in Perù, in Egitto e nel Golfo Persico.

La presenza di imbarcazioni similari in Perù, ha reso possibile, grazie alla collaborazione dell’Ambasciatrice del Governo Peruviano, dott.sa Marcela Lopez Bravo (presente alla regata de is fassois del 2001) la creazione di un gemellaggio tra il Comune di S.Giusta e le città di Huanchaco e Puno, nelle quali le popolazioni presenti utilizzano ancora oggi tali imbarcazioni per l’attività di pesca. Questa idea è nata dalla comune affinità tra la nostra imbarcazione, su fassois, e quelle presenti nel Lago Titicaca e nella costa nord del Perù, dette Caballitos de tortora, anch’esse realizzate con erbe palustri, “totora” o “tupo”.

Dal 1978 a Santa Giusta nel mese di agosto si ripete la tradizione con la “Regata de is fassois”, una manifestazione popolare che si svolge nelle sponde della laguna, la quale oltre ad arricchire di elementi storici e culturali l’ambiente lagunare, assume un alto valore di qualità ed esalta le doti di abilità e di antagonismo dei regatanti.

iscrizione canale whatsapp paradisola

Paradisola è anche su WhatsApp con il suo canale dedicato: trovi tutti gli eventi da non perdere, le ultime notizie e tante proposte vacanze dedicate alla Sardegna!